NEWS

 A decorrere dal 1° gennaio 2019 l’art. 1 comma 59 della L. 145/2018 ha introdotto la possibilità di applicare la cedolare secca anche ai contratti di locazione, stipulati nel 2019, aventi ad oggetto immobili classificati catastalmente nella categoria C/1 (“Negozi o botteghe”) di superficie non superiore a 600 metri quadrati. L’imposta sostitutiva non può applicarsi […]

Sempre più spesso nelle locazioni di immobili abitativi il locatore opta per il regime della cedolare secca in ragione della convenienza di tale soluzione. La cedolare secca, infatti, va a sostituire l’IRPEF, le addizionali regionale e comunale all’IRPEF, nonché le imposte di registro e di bollo relative al contratto di locazione. Ricordiamo che è possibile […]

 Accade sempre più spesso che i proprietari si trovino coinvolti nei problemi legati alla voltura delle utenze nel momento in cui decidono di riaffittare il proprio immobile, a seguito della riconsegna dello stesso da parte del precedente inquilino. Il coinvolgimento può consistere in una richiesta di supporto nella gestione della pratica da parte dei nuovi […]

Tutti i contratti di locazione di immobili sono soggetti all’obbligo di registrazione, fatta eccezione per i soli contratti aventi durata non superiore a 30 giorni complessivi nel corso dell’anno. Per verificare la sussistenza dell’obbligo di registrazione, con riferimento a ciascun immobile, bisogna computare la durata di tutti i contratti stipulati nel medesimo anno tra lo stesso conduttore ed il medesimo locatore. Solo se […]

L’entrata in vigore del DM 16 gennaio 2017 e dei nuovi accordi territoriali che lo recepiscono ha sollevato non pochi dubbi con riferimento ai canoni concordati. Un dubbio, in particolare, riguarda la valenza dell’autocertificazione prevista da alcuni accordi territoriali, tra cui quello di Torino del 28 dicembre 2017 (si veda LOCAZIONE – CHIARIMENTI PER LE […]

L’opzione per la cedolare secca è possibile solo per il locatore che sia: 1. persona fisica 2. che stipuli la locazione al di fuori dell’esercizio di imprese, arti o professioni (circ. Agenzia delle Entrate 1.6.2011 n. 26). Considerato, poi, che la norma che disciplina la cedolare secca (art. 3 del DLgs. 23/2011) delinea questo regime come alternativo […]

Con l’avvicinarsi della scadenza dell’acconto IMU/TASI dovuto per l’anno 2018 (in scadenza il 18 giugno, in quanto il 16 giugno è un sabato) cerchiamo di fare chiarezza sull’acconto TASI per gli immobili locati. La TASI dovuta dall’inquilino viene calcolata in base ad una PERCENTUALE DETERMINATA DAL COMUNE, con proprio regolamento, COMPRESA TRA IL 10% E […]

IMMOBILI LOCATI A CANONE CONCORDATO Per tale fattispecie, sono previste due ipotesi di riduzione distinte dell’imposta: una prima opera ex lege e prevede la riduzione del 25% dell’aliquota. L’unica condizione necessaria è che il contratto di locazione sia a canone concordato di cui alla L. 9.12.98 n. 431, rientrando in tale casistica sia i contratti […]

Il D.P.C.M. n. 13 del 22 gennaio 2018, entrato in vigore il 21 marzo, ha definito le condizioni di esercizio dei condhotel, una nuova tipologia di esercizi alberghieri che, previa realizzazione di opere di riqualificazione, possono vendere stanze dotate di servizi e cucina a privati, i quali, a loro volta, possono utilizzarle direttamente od affittarle […]

I CONTRATTI CONCORDATI sono nati con lo scopo di calmierare il mercato delle locazioni abitative prevedendo un canone predefinito sulla base dell’accordo locale tra le organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori maggiormente rappresentative a livello nazionale. A fronte di questa limitazione sono previste interessanti agevolazioni fiscali in capo ai proprietari (Si veda anche LOCAZIONE […]

 Come previsto dall’art. 3 comma 11 del D.lgs 14/03/2011 per poter applicare la cedolare secca è necessaria una specifica opzione da parte del locatore. A tal fine, occorre effettuare una comunicazione preventiva al conduttore, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, a pena di inefficacia dell’opzione stessa. La finalità della lettera raccomandata è quella di informare l’inquilino che il locatore […]

La crisi economica degli ultimi anni sta causando un generalizzato peggioramento delle condizioni di manutenzione degli edifici e, in particolare, di quelli condominiali, dove è sempre più difficile in sede assembleare raggiungere le maggioranze necessarie per approvare l’esecuzione di lavori non solo di miglioramento ed abbellimento delle parti comuni, ma anche di salvaguardia e manutenzione […]

Secondo quanto previsto all’articolo 26, comma 1, del DPR 917/1986 “I redditi fondiari concorrono, indipendentemente dalla percezione, a formare il reddito complessivo dei soggetti che possiedono gli immobili a titolo di proprietà, enfiteusi, usufrutto o altro diritto reale (…) per il periodo di imposta in cui si è verificato il possesso”. Per i fabbricati concessi […]

La crisi economica degli ultimi anni ha coinvolto il mercato delle locazioni sia commerciali sia abitative, costringendo frequentemente i conduttori a richiedere la riduzione del canone. Per il locatore questa prospettiva rappresenta una possibilità di mantenere il rapporto contrattuale piuttosto che perdere una, seppur ridotta, redditività dell’immobile o il suo avviamento. L’accordo per la riduzione […]

Versione scaricabile (in formato WORD o PDF) del modello di contratto di locazione transitoria conforme al contratto tipo allegato sub B al DM 16 gennaio 2017. Il modello in questione prevede l’opzione per la cedolare secca, che è meramente facoltativa. File WORD: ContrattoLocazioneTransitoria_OpzioneCedolareSecca File PDF: ContrattoLocazioneTransitoria_OpzioneCedolareSecca Per maggiori approfondimenti su questa tipologia contrattuale consulta il […]

Versione scaricabile (in formato WORD o PDF) del modello di contratto di locazione a canone concordato conforme al contratto tipo allegato sub A al DM 16 gennaio 2017. Il modello in questione prevede l’opzione per la cedolare secca, che è meramente facoltativa. File WORD: ContrattoLocazioneCanoneConcordato_OpzioneCedolareSecca File PDF: ContrattoLocazioneCanoneConcordato_OpzioneCedolareSecca Per maggiori approfondimenti su questa tipologia contrattuale […]

La locazione breve rappresenta sempre più una soluzione di tendenza del mercato immobiliare. Tanto che per qualcuno è diventata un’attività semi-professionale. Per altri, invece, è una soluzione per alleggerire il carico di imposte e spese legate alla casa, anche in vista della successiva vendita. La domanda che però ci si deve porre è: ma gli […]

I contratti a canone concordato, oltre che dalla L. n. 431/98, sono disciplinati a livello nazionale dal D.M. 16 gennaio 2017, che ne ha ridefinito alcune caratteristiche ed ha aggiornato la modulistica da utilizzare per la stipula degli stessi. Il predetto D.M. dispone che le parti contrattuali possono farsi assistere, nella definizione del canone effettivo, […]

La cedolare secca, introdotta dall’art. 3 del DLgs. 14.3.2011 n. 23, rappresenta un regime di tassazione del reddito fondiario, derivante dalla locazione di immobili abitativi, facoltativo e alternativo rispetto a quello ordinario. In particolare, l’opzione per la cedolare secca comporta l’applicazione di un’imposta sostitutiva dell’IRPEF (e delle relative addizionali regionale e comunale) dovuta sul reddito […]

 Il contratto di locazione di natura transitoria è un tipo di contratto di locazione abitativa utilizzabile per esigenze temporanee non turistiche. Con questo contratto il locatore mette a disposizione del conduttore il godimento di un immobile per un periodo di tempo limitato e per una specifica esigenza transitoria di una delle parti (con particolare riferimento […]

 Il bonus mobili ed elettrodomestici è stato prorogato dalla Legge di bilancio 2018 anche per gli acquisti che si effettueranno nel 2018, ma potrà essere richiesto solo da coloro che effettuano interventi di ristrutturazione edilizia iniziati a partire dal 1° gennaio 2017. Per gli acquisti effettuati nel corso del 2017, invece, è possibile fruire della […]

 In materia contrattuale la regola generale è che ciascuna parte non può sostituire a sé un terzo nei rapporti derivanti da un contratto con prestazioni corrispettive, se queste non sono state ancora eseguite, senza che l’altra parte vi consenta (art. 1406 c.c.). La medesima regola opera anche in campo locatizio: l’art. 1594 c.c., dispone, infatti, […]

La legge di bilancio 2018 ha prorogato la detrazione IRPEF/IRES per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti, in generale nella misura del 65%, alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018. Inoltre, sono state previste le seguenti novità per le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2018: 1) la detrazione IRPEF/IRES spetta nella misura […]

 Per le locazioni ad uso abitativo, oltre al contratto a canone libero – disciplinato dalle norme codicistiche ed avente durata contrattuale di 4 anni più proroga automatica di altri 4 – è possibile stipulare contratti a c.d. “canone concordato”, caratterizzati da un canone predefinito ma che, al tempo stesso, attribuiscono al locatore alcune specifiche agevolazioni […]

 ll bonus verde è una delle novità della legge di Bilancio 2018. Il bonus è una detrazione Irpef del 36% prevista per le spese sostenute nel 2018, opportunamente documentate, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 5.000 euro per unità immobiliare abitativa. Il risparmio si traduce in un ammontare massimo complessivo di […]

Il recesso dal contratto di locazione costituisce un tema particolarmente delicato. Al LOCATORE la legge consente di operare il diniego della rinnovazione del contratto alla prima scadenza (e cioè al quarto anno, in caso di locazione abitativa, al sesto anno, in caso di locazione commerciale, ed al nono anno, se locazione alberghiera), ma soltanto per […]

Cedolare secca: viene estesa agli anni 2018 e 2019 l’applicabilità dell’aliquota della cedolare secca del 10% per i contratti di locazione a canone concordato. Detrazione IRPEF per interventi di recupero edilizio: la detrazione IRPEF è prorogata nella misura del 50% per le spese sostenute fino al 31.12.2018. Detrazione IRPEF per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici […]

 Molto spesso si fa confusione tra il concetto di abitazione principale e quello di prima casa. In realtà questi termini, seppur simili, fanno riferimento ad ambiti del tutto diversi. Infatti, il concettodi “abitazione principale” riguarda l’ambito IMU, mentre il riferimento alla “prima casa” rileva nel diverso ambito dell’imposta di registro e dell’IVA in caso di compravendita […]

La scadenza del 18 dicembre 2017 per il versamento della seconda rata dell’IMU (e della TASI), a saldo e a conguaglio, per l’anno 2017, impone di tenere in considerazione eventuali variazioni catastali degli immobili intervenute nel corso del 2017. Il calcolo dell’imposta, infatti, viene fatto prendendo a riferimento la rendita catastale iscritta negli atti catastali, rivalutata […]

In tema di locazione l’ultimo intervento del legislatore in ordine di tempo è quello che riguarda le “locazioni brevi” (si veda art. 4, D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito dalla L. 21 giugno 2017, n. 96). Per “locazioni brevi” si intendono: –  i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo di durata non […]